PORTO IL VELO AD AMMAN

Martedì prossimo 17 ottobre sarò ad Amman per la proiezione del film documentario della regista Luisa Porrino “Porto il velo“.

Il film nasce dalla curiosità ed esigenza della regista di conoscere ed approfondire il mondo delle donne musulmane italiane, figlie dell’immigrazione. Così, Luisa, dopo aver letto il mio libro “Porto il velo, adoro i Queen” ha deciso di raccontare la storia di tre donne, nate e cresciute in Italia, per cercare di andare oltre stereotipi e pregiudizi.

Il documentario quindi si snoda attraverso tre lunghe interviste che fanno emergere molti elementi oscuri ai più, utili per comprendere meglio il fantastico mondo delle musulmane velate, per svelarle.

Il film è stato girato all’inizio delle cosiddette primavere arabe, per cui ne risente in termini di “presenza” e manca degli sviluppi post primavere, ma resta una base interessante per animare dibattiti e riflessioni. Infatti dopo ogni proiezione si cerca di proporre al pubblico uno scambio “dal vivo”, tra le protagoniste del documentario e la regista.

Questo documentario è tra i primi in Italia, a mio parere, che cerca di indagare una realtà ai più sconosciuta in modo non fazioso. Il punto di vista della regista è guidato dalla curiosità libera da schemi che lo rende un buon prodotto.

Dicevo, martedì prossimo verrà proiettato ad Amman. Direte cosa c’entra? L’ambasciata italiana e la Società Dante Alighieri ad Amman, in occasione della settimana della lingua italiana nel mondo, proietteranno tre film italiani con protagonisti italiani a cui seguiranno dei dibattiti.

Se siete ad Amman in quei giorni non mancate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *